Ingredienti per 4 porzioni

360 gr di farina di mandorle
un pizzico di sale
4 gr di lievito per dolci
2 cucchiai di eritritolo
2 uova grandi
200 ml di latte di mandorle
60 gr di olio extravergine di cocco
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
Ideali per la colazione o un momento speciale da celebrare, questa ricetta dolce vi farà dimenticare di essere a dieta. Gustate i vostri waffle caldi, appena sfornati o accompagnandoli con fragole e mirtilli. Sarà una festa per il palato.

Istruzioni

1.In un recipiente battere le uova fino a creare un composto omogeneo
2.In una ciotola a parte unire la farina di mandorle il lievito, il sale e mischiare gli ingredienti
3.Lasciate raffreddare, guarnite con yogurt greco, fragole e mirtilli
4.A questo punto seguite le direzioni del manuale della vostra piastra per waffle. Abitualmente 5/7 minuti saranno sufficienti per dorare l'esterno del vostro dolce.
5.Accendere la piastra per i waffle mentre si lascia riposare il composto qualche minuto

Questa ricetta deliziosa è un must per i momenti in famiglia e le celebrazioni. Fidatevi, tutti potranno addentare torte e cioccolate varie ma guarderanno con bramosia il vostro bel waffle guarnito con fragole o mirtilli, sano e, naturalmente, low carb. Fate attenzioni alle porzioni per la giornata. Il waffle infatti ha molti carboidrati (8 grammi per porzione, senza considerare la frutta). Non vi farà uscire dalla chetosi ma dovrete fate attenzioni a quello che metterete nel piatto. Il mio suggerimento è di pianificare il menù se volete mangiare il waffle in una giornata particolare. In questo modo non vi troverete con il rischio di dovere cenare a zero carboidrati, situazione che complicherebbe l’inserimento di verdure e altre vitamine importanti. Per ridurre l’apporto di carboidrati potreste sostituire parte della farina di mandorle con le bucce di semi di psillio. Non cambierà la consistenza del waffle ma il sapore ne risentirà. Il mio suggerimento è di mantenere la ricetta così com’è e di estendere il limite di carboidrati per la giornata a 28/30 grammi. L’aumento temporaneo non vi farà uscire dalla chetosi e vi gratificherete con un dolce buonissimo.

Ricordatevi di provare anche la versione salata del Waffle Keto (trovate la ricetta qui), una delizia per il palato senza la complicazione dell’eccesso di carboidrati.

Comments are closed.